Il giardino di Bama

IN FIORE ANCHE IN INVERNO

venerdì 27 novembre, 2015

Troppe volte si assiste, nel periodo invernale, a balconi tristi e spogli.

È come se il terrazzo non esistesse in inverno e non vi fosse motivo di rallegrarlo come nella bella stagione. Invece è proprio il contrario: proprio perché fa freddo e fa piacere stare dietro i vetri al calduccio, un po’ di colore sul terrazzo o alle finestre potrebbe regalarci un altro umore.

Risultati immagini per BALCONE FIORITO inverno

La Natura sa essere generosa anche a novembre e dicembre e spetta solo a noi sfruttare correttamente il periodo e il clima con le piante adatte.

L’erica, le viole, i ciclamini, bucaneve e primule, camelie ed ellebori possono facilmente trasformare il nostro spazio all’aperto in qualcosa di estremamente vivo e piacevole da guardare, con qualsiasi clima.

Fioriera Rondine

Oltretutto le piante che stanno bene all’aperto e fioriscono in questa stagione non hanno bisogno veramente di nulla, nemmeno delle annaffiature. Non c’è veramente alcuna scusa. Possiamo, ad esempio, sostituire i vecchi vasi di cui forse facciamo raccolta, con una serie coordinata di vasi come il Klunia o Rondine di Bama per decorare in modo bello e conveniente ringhiere e parapetti.

Fioriera Klunia doppia

Riempiti di viole, di edera o di erica, ci regaleranno per tutto l’inverno un po’ di colore, spendendo veramente poco.

Continua a leggere »

CONSERVIAMO LA BELLEZZA DELL’ANTURIO

venerdì 20 novembre, 2015

L’anturio è una bellissima pianta d’appartamento. Le sue spate rosso brillante illuminano qualsiasi angolo della casa.

Purtroppo non è sempre facile ricreare le condizioni ideali perché si sviluppi e fiorisca.

Risultati immagini per anturio

Il terreno migliore è costituito da tre parti di torba e una parte di sfagno tritato mescolato con un po’ di terriccio e di carbone vegetale. È molto importante che il vaso, scelto di dimensioni adeguate e comunque non inferiore a 15 cm di diametro, venga preparato riempendolo per circa un terzo della sua altezza di ghiaia o argilla espansa che garantisca il perfetto drenaggio.

Risultati immagini per anturio

Per le annaffiature regoliamoci in questo modo semplice: attendiamo che la superficie del terreno sia ben asciutta prima di bagnare di nuovo ed evitiamo di bagnare le foglie.

La luce è altrettanto importante, dal momento che la pianta ama una posizione luminosa, ma non gradisce il sole diretto che tende a prosciugarla rapidamente. In casa si può assicurare all’Anthurium le condizioni ideali ponendo il vaso di circa 15-20 cm di diametro, sopra un largo sottovaso riempito di ghiaietto mantenuto costantemente umido.

Continua a leggere »

PERCHE’ LE PIANTE SONO SENSIBILI AL GELO?

martedì 17 novembre, 2015

Generalmente tutte le piante hanno la capacità di resistere a punte di freddo molto elevate; poche però resistono al gelo prolungato.

Tutto dipende dalla quantità di acqua contenuta nei fusti e dalla composizione della linfa (che in alcuni casi contiene un vero antigelo, come nelle conifere, ma anche in molte cactacee che devono resistere al gelo della notte nel deserto).

Risultati immagini per pianta gelata

I pelargoni ad esempio, hanno al loro interno unalta percentuale di acqua: se la temperatura è tale da farla gelare, i fusti muoiono perché si spezzano le membrane cellulari delle cellule che li compongono.

A livello radicale il gelo comporta un arresto dell’attività di scambio chimico che avviene con il terreno e anche questo porta a veloce morte l’intera pianta. È evidente come le piante in vaso siano più sensibili al gelo, dal momento che la limitata massa di terra può facilmente gelare.

Risultati immagini per pianta gelata vaso

Per salvaguardare le piante più delicate dal freddo invernale, oltre a proteggere la parte aerea, dobbiamo coibentare il vaso vero e proprio.

Continua a leggere »

LA LEGGENDA DEL CRISANTEMO

venerdì 13 novembre, 2015

I crisantemi sono piante brevidiurne, cioè fioriscono quando le giornate si accorciano.

I primi boccioli cominciano ad apparire quando il periodo di buio supera le nove ore al giorno. Grazie a questa caratteristica possiamo acquistarle in fiore tutto l’anno perché, variando artificialmente la durata del giorno, i floricultori possono indurre le piante a fiorire.

Risultati immagini per CRISANTEMO

Al di là degli aspetti prettamente botanici, la loro innegabile bellezza è suffragata anche dalla leggenda giapponese che ne racconta la nascita.
Si narra che una bambina vegliasse al capezzale della mamma e pregasse perché non morisse. Uno spirito, commosso dalla sua preghiera, le apparve e le offrì un fiore dicendole: “Quando arriverà la Morte, regalale questo fiore e la tua mamma vivrà tanti giorni quanti sono i petali del fiore”. Ma i petali erano pochi e allora la bambina prese delle forbici e iniziò a tagliuzzare i petali fino a farli diventare tante striscioline sottili.
Era nato il crisantemo e la mamma visse ancora con lei per tanti anni.